SLIDER

TwitterFacebookGoogle PlusLinkedInRSS FeedEmail

16 aprile 2013

SPAZIO AI PIU' PICCOLI


La cameretta dei bambini spesso è un ambiente che viene visto con gli occhi dei genitori e difficilemente con quelli dei legittimi proprietari: i bambini!
E’ vero, non si può certo cambiare cameretta ogni anno, ma si può cercare di renderla giusta e adeguata al bambino che ne sarà ospite senza dimenticare che crescerà e che la stessa dovrà essere piacevole e di gusto nel tempo.
Trovare il giusto compromesso tra le richieste dei genitori, i quali in genere valutano la cameretta o in modo estremamente infantile o come fosse la loro camera, e le esigenze dei bambini non è mai facile. Un bambino piccolo fra qualche anno avrà bisogno di uno spazio in cui studiare, per cui bisognerà fare delle scelte che in futuro consentano l’inserimento di questo elemento senza stravolgere la natura della stanza. Se in vece sarà una

camera pensata per un adolescente bisognerà valutare un letto un pò più grande e a seconda del suo carattere tutto il resto.
Insomma, sembra facile facile, ma non lo è!
La cosa più importante nel progetto è capire a chi è rivolta la cameretta: c’è il bambino vivace che vuole spazio per giocare, la ragazza che desidera una cabina armadio per tutti i suoi vestiti o il ragazzo che, sognando di fare l’architetto, avrà bisogno di una scrivania grande. E’ qui che l’arredatore si deve lasciar guidare dal cliente: solo la mamma o il papà conoscono così bene i propri bambini. Raccomandiamo solo di non fare una camera troppo da piccoli ma di pensare ad accostamenti che non stanchino nel tempo e si adattino anche ai ragazzi.“
Detto questo, io, consiglio di fare scelte neutre, molto spesso se si hanno due figli questi dovranno condividere lo spazio ed avendo personalità diverse le scelte potrebbero non coincidere, per cui via con colori neutri che non stancano, per tutto quello che è volume e predominante. 
Quindi sconsiglio armadi particolarmente colorati o dai colori accesi, ma di inserire semmai questi colori solo in elementi piccoli e definiti in uno spazio dell’uno e dell’altro figlio, che so un letto con la testata rosso e l’altro verde mela, e di conseguenza il resto. Così ognuno di loro potrà personalizzare solo quelli che non rientrano negli spazi “comuni”. Il che mi sembra un buon compromesso.
Insomma, la regola è sempre la stessa: farsi consigliare e rivolgersi a dei professionisti. E lasciare tantissimo sfogo e spazio alla fantasia.


 Sofasoft pensando ai bambini di tutte le età propone i sofà mini...vai sul nostro sito,scoprirai tutti i modelli e colori!assolutamente personalizzabili!

 

Be soft on your sofa con SOFASOFT!

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I post più letti