SLIDER

TwitterFacebookGoogle PlusLinkedInRSS FeedEmail

23 aprile 2013

SOFASOFT AL FUTURE FILM FESTIVAL


Sofasoft non poteva mancare al Future Film Festival, primo e più importante evento in Italia dedicato alle tecnologie applicate all’animazione, al cinema, ai videogame e ai new media che si conferma un osservatorio irrinunciabile sul futuro della settima dell'arte.
Il programma di quest’anno si annunciava “mostruoso” infatti il tema principale dell'evento è incentrato sulla cinematografia horror!
Il Future Film Festival continua ad essere un appuntamento rivolto al pubblico di ogni età, dai bambini ,con proiezioni e laboratori pensati per stimolare la creatività dei più piccoli , agli adulti.
Ed ecco che Sofasoft partecipa a questo meraviglioso evento con i suoi sofà, realizzando all'estero della Cineteca  di Bologna una zona relax,per accogliere tutti i partecipanti all'evento.
Per l'occasione sono state realizzati bellissimi e funzionali sofà utilizzabili sia come comode sedute sia come morbidi tavolini.
Il tutto in total Black, per creare un contesto di design minimal ma allo stesso tempo di grande effetto.
Vi proponiamo alcuni scatti dell'evento.



























Be soft on your sofa con SOFASOFT!







18 aprile 2013

POP ART DESIGN

  Prima degli anni '60 dilagava una forma di pensiero secondo il quale tutto ciò che è culturalmente ed intellettualmente profondo risulta anche superiore rispetto a ciò che invece è popolare. Questa condizione inizia a cambiare già durante gli anni '50 quando la democratizzazione di molti oggetti iniziano a far sentire la sua presenza. Le persone possono permettersi ormai di acquistare molti prodotti e questo inizia ad incidere anche sul loro modo di pensare. Con gli anni '60, con il boom economico e il benessere, la situazione si ribaltata del tutto. 
 L'intellettualismo non è l'unico stile di vita giusto al mondo, anche ciò che è popolare può essere artisticamente ed intellettualmente interessante. Questo principio inizia lentamente a diffondersi sempre più portando come conseguenza diretta la nascita della Pop Art, una corrente culturale che invade inizialmente il campo dell'arte in senso stretto e della musica ma che via via inizia a diffondersi anche in ogni ambito della vita. La Pop Art arriva infatti anche a modificare il modo di vestire dei giovani degli anni '60 e il modo di arredare le loro abitazioni.
Sotto l'influsso di questo movimento culturale i mobili e i complementi di arredo delle abitazioni cambiano forma e materiali. Iniziano ad essere realizzati mobili con forme innovative ed estrose e in colori in tinta unita fluo sgargianti e allegri. Anche le fantasie specialmente le righe, i pois e i disegni geometrici fanno la loro comparsa nell'arredamento anni '60. I complementi di arredo non hanno più il loro aspetto abituale e cambiano anch'essi diventando più sensuali ma allo stesso tempo anche più violenti. Le case arredate in stile pop art diventano case moderne, allegre e frizzanti dove è possibile respirare un'aria giovane e piena di creatività.

Anche le icone del cinema e della musica iniziano a diffondersi nei complementi di arredo e con loro anche i disegni dei fumetti più famosi del mondo. Ecco allora che Betty Boop fa la sua comparsa sulle lampade e nei tavolini oppure Marylin Monroe viene utilizzata per i telefoni e i soprammobili oppure come icona nei quadri. Ed ecco che le decorazioni di ogni mobile diventano fluorescenti e sembrano tutte assomigliare proprio alle opere d'arte di questi anni. Moda, arte, design si fondono insieme per creare una cultura popolare dilagante e coinvolgente.

La plastica è senza dubbio il materiale simbolo di questo stile di arredamento, un materiale versatile con cui è possibile realizzare veramente qualsiasi tipologia di oggetto e soprattutto un materiale che può essere prodotto con semplicità e a basso costo. Il design, anche quello più ricercato, diventa democratico. È l'era del consumismo dopotutto e tutti devono quindi potersi permettere di esprimere la propria personalità anche nell'arredamento.




Be soft on your sofa con SOFASOFT!





17 aprile 2013

LE PARETI COME UN'OPERA D'ARTE


La carta da parati personalizzata ci permette di arredare ogni stanza della casa, dandole un nuovo look, spendendo davvero poco: ecco tutti i consigli per poter dare un nuovo stile al nostro appartamento!
 Molto in voga negli anni Settanta, i wallpaper sono stati dimenticati dagli arredatori per qualche tempo, per tornare di moda negli ultimi tempi: al posto di un classico muro tinteggiato con un solo colore, meglio dare un po’ di brio con qualche bella stampa.


In commercio esistono moltissimi tipi di carta da parati, che possiamo tranquillamente installare da soli: con l’aiuto di pochi e semplici strumenti e avendo cura di lavorare con calma e precisione. Possiamo pensare addirittura di installare la carta da parati solamente su una parete del salotto o della camera da letto, arredandola con stile e classe.Su internet, poi, troviamo moltissimi siti che ci permettono di personalizzare la nostra carta da parati, per rendere l’arredamento della nostra casa davvero unico e in linea con il nostro carattere e la nostra personalità. Possiamo scegliere di far stampare delle scritte, come se fossero degli adesivi da muro, come vanno di moda ultimamente, ma anche nostre fotografie o immagini che ci rappresentano.

Per decorare le pareti di casa basta scegliere la carta da parati giusta, ce ne sono di ogni tipo, colore e stile ma alcune sono decisamente particolari, come quelle di Eazywallz. Questa azienda realizza dei bellissimi sfondi che, grazie all’attenzione al minimo dettaglio, riesce a farli sembrare reali. Immaginate di stare chiusi in ufficio a lavorare ma essere immersi nel bel mezzo della natura, non sarebbe davvero spettacolare? Eazywallz realizza proprio questo ‘sogno’ e lo fa proponendo una vasta scelta di paesaggi e soggetti, che potete vedere sfogliando le immagini raccolte nella sua fotogallery. 
Di gran moda nei decenni passati, normalmente le carte da parati sono classificate per ‘annata’, ovvero quelle vintage anni '70 e quelle moderne.
Ogni singolo paesaggio può trasportare in un paese lontano, spesso anche fuori dal mondo o nel bel mezzo della natura.  Sta proprio qui la particolarità e la grande forza di alcune stampe, nella capacità del colore, di diffondere naturalmente i giochi di luce, nel far apparire i soggetti reali, come fossero 3D su una superficie sola. 
E di carte da parati ce ne sono moltissime altre: gli occhi magnetici di un husky, i tulipani coloratissimi, paesaggi innevati, grandi fiori, limoni e peperoncini, stelle marine e pesciolini, skyline di grandi città, la Tour Eiffel o New York… A voi la scelta! A tutti coloro che sono preoccupati per l’applicazione del grande sfondo sulla parete, in realtà l’operazione è molto più semplice di quel che si crede. Tutte le carte da parati sono dotate di una solida base adesiva che permette di applicare con facilità lo sfondo.
Quindi divertitevi e rivolzionate la vostra casa,basta veramente poco!


Be soft on your sofa con SOFASOFT!

 

16 aprile 2013

SPAZIO AI PIU' PICCOLI


La cameretta dei bambini spesso è un ambiente che viene visto con gli occhi dei genitori e difficilemente con quelli dei legittimi proprietari: i bambini!
E’ vero, non si può certo cambiare cameretta ogni anno, ma si può cercare di renderla giusta e adeguata al bambino che ne sarà ospite senza dimenticare che crescerà e che la stessa dovrà essere piacevole e di gusto nel tempo.
Trovare il giusto compromesso tra le richieste dei genitori, i quali in genere valutano la cameretta o in modo estremamente infantile o come fosse la loro camera, e le esigenze dei bambini non è mai facile. Un bambino piccolo fra qualche anno avrà bisogno di uno spazio in cui studiare, per cui bisognerà fare delle scelte che in futuro consentano l’inserimento di questo elemento senza stravolgere la natura della stanza. Se in vece sarà una

camera pensata per un adolescente bisognerà valutare un letto un pò più grande e a seconda del suo carattere tutto il resto.
Insomma, sembra facile facile, ma non lo è!
La cosa più importante nel progetto è capire a chi è rivolta la cameretta: c’è il bambino vivace che vuole spazio per giocare, la ragazza che desidera una cabina armadio per tutti i suoi vestiti o il ragazzo che, sognando di fare l’architetto, avrà bisogno di una scrivania grande. E’ qui che l’arredatore si deve lasciar guidare dal cliente: solo la mamma o il papà conoscono così bene i propri bambini. Raccomandiamo solo di non fare una camera troppo da piccoli ma di pensare ad accostamenti che non stanchino nel tempo e si adattino anche ai ragazzi.“
Detto questo, io, consiglio di fare scelte neutre, molto spesso se si hanno due figli questi dovranno condividere lo spazio ed avendo personalità diverse le scelte potrebbero non coincidere, per cui via con colori neutri che non stancano, per tutto quello che è volume e predominante. 
Quindi sconsiglio armadi particolarmente colorati o dai colori accesi, ma di inserire semmai questi colori solo in elementi piccoli e definiti in uno spazio dell’uno e dell’altro figlio, che so un letto con la testata rosso e l’altro verde mela, e di conseguenza il resto. Così ognuno di loro potrà personalizzare solo quelli che non rientrano negli spazi “comuni”. Il che mi sembra un buon compromesso.
Insomma, la regola è sempre la stessa: farsi consigliare e rivolgersi a dei professionisti. E lasciare tantissimo sfogo e spazio alla fantasia.


 Sofasoft pensando ai bambini di tutte le età propone i sofà mini...vai sul nostro sito,scoprirai tutti i modelli e colori!assolutamente personalizzabili!

 

Be soft on your sofa con SOFASOFT!

15 aprile 2013

I CONSIGLI LUMINOSI DI SOFASOFT

Illuminare correttamente la casa richiede un'attività preventiva di studio, attraverso cui si valutano diversi fattori, che interagendo tra loro possono dare vita a tipologie di illuminazione completamente differenti.
E' infatti necessario considerare quali siano le scelte migliori sotto svariati punti di vista, per ottenere un'illuminazione armoniosa, gradevole e sufficiente per svolgere al meglio tutte le attività di cui solitamente ci si occupa all'interno dell'abitazione.
Illuminare la casa significa innanzitutto capire quali e quanti sono i punti luce necessari, sceglierne il posizionamento all'interno delle stanze e valutarne l'efficacia. 


Ogni stanza infatti segue delle regole precise ed ha particolari esigenze.
L'illuminazione della sala da pranzo - ad esempio - richiede un punto luce posizionato sopra al tavolo, a confermarne la centralità e l'importanza all'interno di quell'ambiente.
L'illuminazione del soggiorno , al contrario , ha bisogno di diversi punti luce, che siano adeguati alle attività che vi si svolgono.
Questo significa anche dover fare delle scelte di acquisto tra lampadari, lampade a sospensione, lampade da terra e lampade da tavolo.

Dopo aver disposto correttamente i punti luce è necessario capire se per ognuno di essi sia preferibile utilizzare una luce diretta oppure indiretta.
Generalmente si utilizza una luce diretta in tutti i casi in cui si deve valorizzare una porzione di spazio o un elemento di arredo, o quando serve una maggiore luce concentrata in un punto preciso, per adempiere ad alcune attività che richiedono un buon grado di illuminazione.
Si utilizza quella indiretta quando ,si ha la necessità di illuminare la stanza nella sua globalità, quando si desidera creare un senso di maggiore spazio e quando si ricerca un'atmosfera accogliente, ma non intima. 

Il passo successivo per illuminare correttamente la casa consiste nel decidere.
Lo stile delle varie lampade, che deve armonizzarsi con lo stile della casa e quello degli altri elementi di arredo già presenti o che siamo in procinto di acquistare.
Esistono infatti lampade moderne o ultramoderne, ma anche lampade classiche, rustiche ed etniche.
Materiali, forme e colori giocano tra loro per creare numerose proposte, capaci di accontentare molteplici gusti e di armonizzarsi al meglio con le varie soluzioni abitative.






Appare chiaro quindi che illuminare correttamente una casa richiede qualche riflessione, che porti a pianificare al meglio la sistemazione degli apparecchi di illuminazione.
Bisogna infatti ottimizzarli dal punto di vista della quantità, della posizione, della tipologia di lampada, della sua potenza e dello stile che la caratterizza.




Be soft on your sofa con SOFASOFT!

12 aprile 2013

PER GLI AMANTI DEL DESIGN,UN EVENTO DEDICATO AI GIOVANI!


In questi giorni al Cosmit,oltre all'ampio panaroma espositivo sono previsti eventi molto interessanti.
Vi suggeriamo quello dedicato ai giovani dal titolo"Design e artigianato: insieme per l'industria"(Pad. 22-24)

Tanti giovani progettisti e tante scuole di design da tutto il mondo confermano questa 16a edizione il punto di riferimento internazionale della creatività giovanile.
 
Il tema di questa edizione è dedicato a due realtà oggi più che mai affiancate e con un’unica meta: il design e l’artigianato entrambe al servizio dell’industria e  sottolinea la necessità di entrare in relazione non solo con chi progetta e produce gli oggetti, ma anche con chi li costruisce. È inoltre una risposta al bisogno che oggi i giovani designer sentono di integrare la tradizione dell’artigianato con le moderne possibilità che offrono la progettazione e la produzione industriale.


L’artigiano, con la sua sapiente manualità e i procedimenti lavorativi tradizionali, si inserisce nel dialogo che intercorre tra progettista e imprenditore e su cui è basato il successo del Made in Italy. Molte sono infatti le aziende che fanno riferimento al saper fare artigianale nella realizzazione del prototipo finale.

Due “storici” artigiani di Cantù, un maestro vetraio ex partecipante del SaloneSatellite e un tecnico di un laboratorio digitale si alternano nelle loro botteghe con dimostrazioni varie, interagendo con il pubblico, invitandoli a fornire idee da realizzare sul posto. Nella bottega del legno un tornio al lavoro racconta di tagli, stagionature e classificazioni, in quella del metallo le idee si fondono prendendo le forme più svariate, mentre in quella del vetro si continua una lavorazione millenaria rimasta immutata nei secoli: la canna da soffio che incontra solo l’abilità del maestro vetraio. Nell’ultima, la bottega digitale ovvero un possibile showroom del futuro, i progetti vengono scelti, personalizzati e stampati in 3D in real time.




SOFASOFT è online  www.sofasoft.it- FACEBOOK - TWITTER
Be soft on your sofa con SOFASOFT!!!












11 aprile 2013

PICCOLI SUGGERIMENTI DI BENESSERE E STILE

Stiamo aspettando con ansia l'estate,il caldo,il sole e anche le bellissime notti stellate.
Ma si sa quando fa troppo caldo tutto diventa un po’ più faticoso,anche dormire la notte. Se volete garantirvi sempre un perfetto sonno notturno o una pennichella pomeridiana all'ombra nel vostro giardino,gli esperti suggeriscono di preferire al letto una “cullante” amaca.


 Il movimento ondulatorio tipico delle amache sarebbe infatti in grado di stimolare delle zone del cervello (come ad esempio l’amigdala) che sincronizzano le onde cerebrali inducendo un sonno più profondo.
A provarlo è stato uno studio condotto da un gruppo di ricercatori svizzeri che, dopo aver monitorato l’attività cerebrale di 12 soggetti addormentati prima su un’amaca e poi sul letto, hanno concluso che non solo ci si addormenta più velocemente dondolando, ma anche che sull’amaca si raggiunge prima lo stadio di sonno profondo e si rimane più a lungo nella seconda parte del sonno.


Ma non è utile solo per allietare il vostro riposo ma anche per garantire piccole pause di piacere e di relax, magari per leggere un bel libro,per trascorrere un pò di tempo con i vostri bambini o semplicemente per staccare la spina dalla routine quotidiana.

   
Utile al benessere fisico e mentale l'amaca è anche uno splendido complemento d'arredo e di desig...elegante o spiritosa,spaziosa o monoposto, scegli la variante che fa per te!
E ricorda se vuoi dare un tocco di stile ai tuoi spazi c'è sempre SofaSoft!



SOFASOFT è online WWW - FACEBOOK - TWITTER


Be soft on your sofa con SOFASOFT!!!

10 aprile 2013

ARIA DI PRIMAVERA

Temperature che si fanno via via più gradevoli, giornate che si allungano e verdi germogli che spuntano sui rami. Queste sono le avvisaglie chiare e inconfondibili dell'arrivo della primavera che quest'anno si è fatta molto attendere. 
Il periodo dell'anno in cui tutto rinasce, la natura si trasforma e tutto risplende di mille colori e profumi.
Fiori, farfalle, fantasie variopinte, anche la casa si veste di primavera e riscopre le tonalità più accese, mentre il grigiore dell'inverno lascia posto al multicolor più sfrenato.
Tappeti, biancheria, decori e anche sfiziosità high tech ecco alcune idee per ravvivare la tua casa e il tuo giardino.








SOFASOFT è online WWW - FACEBOOK - TWITTER
Be soft on your sofa con SOFASOFT!!!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I post più letti