SLIDER

TwitterFacebookGoogle PlusLinkedInRSS FeedEmail

7 giugno 2013

ARREDAMENTO E TEORIA DEI COLORI

Le componenti psicologiche e i significati del colore.

Colorful Crayon Rainbow “Che scarpe mi metto con questo vestito? Di che colore potremmo rifare la parete del soggiorno?Quel quadro è bello, ma non so se sta bene in casa mia...”

La scelta del colore può rivelarsi una decisione difficile da prendere, in cui intervengono fattori emotivi, personali e culturali, di cui a volte non siamo neppure consci.
In questo primo post inizieremo ad affrontare la questione da un punto di vista generale analizzando il significato psicologico dei colori, secondo le teorie della cromoterapia e cercando di capire quali siano le sensazioni più comuni che essi generano nelle persone e come usarli nell'arredamento.

La percezione del colore

I colori visibili all'occhio umano sono originati da onde luminose, riflesse dagli oggetti e catturate dai fotorecettori della retina (bastoncelli e coni); questi trasmettono le informazioni al cervello che le interpreta.
Quando la luce colpisce un oggetto, questo ne assorbe una parte, scaldandosi, e ne riflette la restante, dandoci la possibilità di percepire il colore (teoria sottrattiva del colore); la conoscenza di questo fenomeno è molto importante nella scelta dello schema cromatico da esterno, in cui è consigliabile optare per colori chiari, soprattutto nei periodi caldi dell'anno.

I significati del colore

Vediamo nel dettaglio quale sia il significato emotivo dei colori e di come questi possano influenzare gli ambienti in cui li usiamo.

I colori caldi

ROSSO – La vita, la passione, l'energia

chaise longue di Sofa Soft in ecopelle di colore rosso
Risposte emotive positive: forza, dinamismo, fascino, calore, amore e felicità.
Risposte emotive negative: guerra, rabbia, pericolo, aggressività.
In casa il rosso favorisce la comunicazione e l'apertura, per questo viene consigliato per ambienti come i salotti o la cucina (con moderazione, in quanto è anche un colore che stimola l'appetito...se siete a dieta forse è meglio non usarlo).
In ogni caso, data la sua energia intrinseca, è un colore che va usato con attenzione, magari limitandolo ad alcuni elementi, per non appesantire ed innervosire l'ambiente.
Evitatelo nelle camere destinate al riposo.

ARANCIONE – L'allegria, il coraggio e l'amicizia

Tablò colore arancione, usabile come seduta o tavolo da salotto
Risposte emotive positive: coraggio, curiosità, gioia, giovinezza
Risposte emotive negative: lieve pericolo, irrequietezza
Colore caldo che stimola la serenità e l'ottimismo, ideale per il soggiorno, il salotto o altri ambienti dedicati ad attività personali o sociali.
Può essere usato anche per ravvivare ambienti poco illuminati soprattutto se inserito come elemento d'arredo, come ad esempio un ampio tappeto, un divano o un bel quadro in grado di riflettere e scaldare la scarsa luce.

GIALLO – La novità, la leggerezza e il cambiamento

Bimbò giallo, la seduta morbida per i bambini
Risposte emotive positive: allegria, divertimento, calore ed energia
Risposte emotive negative: orgoglio, poliziesco (se ad alta cromia)

A livello individuale, il giallo (non intenso però) è un colore che stimola attenzione e apprendimento, quindi in casa risulta particolarmente indicato per ambienti destinati allo studio; il nostro consglio quindi è quello di utilizzarlo nella cameretta dei bambini (in età scolare) o nel vostro studio; aiuta anche a rilassare gli occhi affaticati dal monitor del vostro pc.
Come l'arancione, è un colore in grado di potenziare la luce che entra nella stanza, potreste, ad esempio, usarlo per le tende, scegliendo delle tonalità pastello.

MARRONE – La tradizione, il rustico, la sicurezza e l'autunno

Quadrò marrone poltrona sacco per interni o esterni
Risposte emotive positive: ricco, caldo, sano, legnoso
Risposte emotive negative: sporco
Richiamando appunto valori “antichi” si adatta ad ambienti con uno stile classico e può essere impiegato nel soggiorno; è ideale per i pavimenti dato che ricorda la terra.
Nelle camere destinate al riposo viene usato per i complementi d'arredo.
E' consigliabile anche nell'arredo di ambienti esterni quali il giardino, ricordando però che essendo un colore scuro, tende a scaldarsi molto se esposto alla luce diretta del sole; cercate un angolo riparato dai rami di un albero...starà benissimo.

Bene, abbiamo inziato a fare un po' di luce su un tema alquanto complesso e variegato; nei prossimi post analizzaremo effetti e controindicazioni dei colori freddi e neutri. Passeremo poi ai consigli su come scegliere gli abbinamenti di colore.

BUON DIVERTIMENTO!

Colori e arredamento 2: I COLORI FREDDI

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I post più letti